Associazione NATs

Dichiarazioni

DICHIARAZIONE DI SIENA Italia, 2006

Noi, bambini e adolescenti lavoratori di Africa, America Latina e Asia, ci siamo riuniti in occasione del 3 Incontro del Movimento Mondiale a Siena per condividere le nostre realta' di vita, le nostre esperienze e per strutturare e rafforzare il nostro Movimento Mondiale attraverso azioni comuni.

Questo incontro che ha visto l'avvio effettivo del nostro Movimento Mondiale, e' il frutto di un processo di 10 anni cominciato nel 1996 a Kundapur, India, e proseguito attraverso numerosi incontri, l'ultimo dei quali e' stato quello di Berlino del 2004. Questo processo e' stato portato avanti da noi bambini e adolescenti lavoratori, grazie all'aiuto delle nostre organizzazioni di appoggio e di diversi partner.

Durante i nostri lavori, abbiamo dato vita a una struttura che coordinera' l'insieme delle nostre azioni e ci rappresentera' in ogni occasione. Il nostro piano di azione triennale emerso da questo incontro, con le attivita' che prevede, sara' un mezzo per farci conoscere meglio e per formarci al fine di coinvolgere un maggior numero di bambini e adolescenti lavoratori.

Il nostro Movimento Mondiale e' per noi un mezzo per essere piu' solidali, piu' forti e per poterci esprimere ovunque con un'unica voce.

  • Noi ci siamo impegnati attraverso il Movimento Mondiale a promuovere i nostri diritti, sviluppare azioni volte a ridurre la nostra poverta' e a migliorare le nostre condizioni di lavoro; lottare contro l'esclusione e la tratta dei bambini cosi' come contro la violenza compiuta ai danni dei bambini, e in particolare quelli lavoratori.
  • Noi rivendichiamo e difendiamo il lavoro degno dei bambini e adolescenti.
  • Noi siamo gli attori principali del cambiamento delle nostre condizioni di vita e di lavoro.

    Abbiamo deciso di creare un marchio di protezione per i prodotti che realizziamo.

    Il nostro Movimento e' anche il modo per i bambini e gli adolescenti di partecipare da protagonisti.

    Attraverso il nostro questionario "Un mondo a misura di noi… i bambini", noi condivideremo azioni con gli altri bambini per dare seguito alle raccomandazioni della Sessione Speciale dell'ONU sull'Infanzia (UNGASS, maggio 2002).

    In questo incontro abbiamo deciso di celebrare la “Giornata Mondiale dei Bambini e Adolescenti Lavoratori” il 9 dicembre, data della prima dichiarazione fatta dai bambini e adolescenti lavoratori nell'Incontro di Kundapur, India, nel 1996.

    Con il nostro movimento abbiamo raggiunto molti risultati, ciò nonostante :

  • Noi chiediamo una maggiore considerazione e rispetto dei nostri diritti da parte dei popoli e dei governi. Vogliamo che ci sostengano e ci considerino come dei bambini e adolescenti che hanno diritti come tutti gli altri bambini. Devono ascoltarci e includerci nelle decisioni che ci riguardano e prendere in considerazione le nostre proposte.
  • Le organizzazioni nazionali e internazionali devono anche aprire degli spazi di dialogo e di concertazione sui problemi dei bambini. Devono riconoscere il nostro movimento e appoggiare le nostre iniziative.
  • Gli altri bambini e adolescenti devono considerarci e accettarci come fratelli e sorelle.

    Mobilitiamoci insieme per il rispetto dei diritti e della voce dei bambini e adolescenti lavoratori.

    Si' al lavoro dignitoso dei bambini e adolescenti lavoratori!

    Siena, 25 ottobre 2006
    Movimento Mondiale dei Bambini e Adolescenti Lavoratori


    DICHIARAZIONE DI MILANO - Italia, 2002

    Noi, i Movimenti dei Bambini e Adolescenti Lavoratori d'Africa, Asia e America Latina, in seguito ai vari incontri che abbiamo realizzato nei nostri paesi e in occasione dei forum e delle conferenze a cui abbiamo partecipato in Europa (Amsterdam, Oslo e Ginevra), abbiamo preso coscienza che - malgrado le diversita' dei nostri continenti di appartenenza - le nostre situazioni, i nostri problemi e i nostri sogni sono gli stessi.

    Pertanto, noi delegati dei movimenti Bal Mazdoor Union, Bhima Sangha, Mouvement Africain des EJT e MOLACNATs, riuniti a Milano (Lavanderie) dal 25 novembre al 2 dicembre 2002, abbiamo deciso di creare un Movimento Mondiale di Bambini e Adolescenti Lavoratori per:

  • - Prendere parte ai movimenti sociali che lottano per un mondo piu' giusto, umano e dignitoso.
  • - Lottare contro tutte le forme di esclusione e discriminazione compiute sulla base dell'appartenenza razziale, etnica, religiosa, di genere e di casta, nel rispetto di tutti i diritti, in particolare di quelli dei bambini e adolescenti lavoratori.
  • - Garantire una forte rappresentanza politica e sociale del protagonsimo dei bambini e adolescenti lavoratori ad ogni livello

    Come Movimento Mondiale vogliamo:

  • - Lottare per ottenere un riconoscimento sociale.
  • - Continuare a incontrarci come movimento per rinforzarci reciprocamente.
  • - Continuare a condividere le informazioni e a organizzare le azioni per migliorare la situazione dei bambini e adolescenti lavoratori in ogni continente e batterci per cambiare la loro situazione.
  • - Facilitare l'auto-organizzazione degli altri bambini lavoratori.

    Noi chiediamo agli adulti, alle autorita', alle ONG, alle organizzazioni regionali, internazionali e mondiali, cosi' come a tutta la societa' civile:

  • - Di riconoscere il nostro movimento.
  • - Di sostenere il nostro movimento mondiale a livello locale, nazionale, regionale e mondiale e di garantire la nostra partecipazione ai processi decisionali sulle questioni che ci riguardano.
  • - Per garantire il compimento del nostro diritto alla partecipazione e ad essere ascoltati, chiediamo a tutti i mezzi di informazione di darci delgi spazi per diffondere la nostra voce.

    NOI BAMBINI E ADOLESCENTI LAVORATORI DEL MONDO NON SIAMO IL PROBLEMA, NOI SIAMO PARTE DELLA SOLUZIONE

    Per il Movimento Mondiale di Bambini e Adolescenti Lavoratori:

  • Sophie Faye - MAEJT (Africa)
  • Yennifer Garay e Tania Pariona - MOLACNATs (America Latina)
  • Manjula Muninarasimha -BHIMA SANGHA (Asia)
  • Anuj Chowduri e Raju Kumar - BAL MAZDOOR UNION (Asia)

    Adottato a Milano - Lavanderie, il 2 dicembre 2002


    DICHIARAZIONE DI Bouake'- 1994

    I dodici diritti dei bambini e adolescenti lavoratori proclamati nell'incontro di (luglio 1994)

  • diritto a una formazione per imparare un mestiere
  • diritto a restare nel villaggio (a non emigrare)
  • diritto a esercitare le nostre attivita' in sicurezza
  • diritto a un giudizio equo in caso di problemi
  • diritto al riposo per malattia
  • diritto a essere rispettati
  • diritto a essere ascoltati
  • diritto a un lavoro leggero e limitato (adatto alla nostra eta' e alle nostre capacita')
  • diritto a servizi

  • Contenuti piu' visti

    Login utente

    • Richiedi nuova password